#5 – Il passato di Benito

Benito è come un padre per Lleó, quel padre che non ha mai avuto, che non è mai andato a trovarlo in ospedale, che non è abbastanza uomo per affrontare la malattia del figlio da quando anche la mamma se n’è andata. E allora Lleó si confida con Benito, un uomo forte, carismatico dal passato burrascoso, raccontato attraverso i volti dei sei ragazzi, dei sei braccialetti. Ecco come tutto ebbe inizio.

Fratelli di sangue

Benito è cresciuto in una famiglia numerosa. Maggiore di sei fratelli con un padre despota e una madre amorevole che gli ha svelato il segreto del gruppo. E Benito lo racconta a Lleó.
 

Attivate i sottotitoli in italiano cliccando sull’icona ‘sottotitoli’ sottotitoli_3

Dovete stare uniti

La madre, questa figura centrale che ritorna puntata dopo puntata. La madre di Roc, la madre di Jordi, figure forti e sempre presenti accanto ai loro figli. Così come la madre di Benito, un punto di riferimento per i suoi ragazzi, un rapporto con molte somiglianze con quello tra Lleó e sua madre.
 

Attivate i sottotitoli in italiano cliccando sull’icona ‘sottotitoli’ sottotitoli_3

Guarda tutti i Best Moments:

>> #1 – Lleó e Rym, prima parte
>> #2 – Lleó e Cris
>> #3 – Lleó e Rym, seconda parte
>> #4 – Lleó & Jordi
>> #5 – Il passato di Benito
>> #6 – Una nuova vita
>> #7 – Il viaggio a Maiorca – Prima parte
>> #8 – Il viaggio a Maiorca – Seconda parte
>> #Extras – Benvenuta sorellina
 
 
Scopri il mondo di Braccialetti Rossi:
braccialetti-rossi-2-colonna-sonora il-mondo-di-braccialetti-rossi braccialetti-rossi-dvd albert-espinosa-braccialetti-rossi

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
http://0.gravatar.com/avatar/ad516503a11cd5ca435acc9bb6523536?s=60

Autore: Lea

Condividi questo articolo su

Inserisci commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>