Braccialetti Rossi a Sanremo: i video e le foto

La seconda stagione di Braccialetti Rossi è ormai al debutto. L’attesissimo inizio è previsto per stasera 15 febbraio in prima serata su Rai Uno e ieri i sei giovani attori protagonisti, Carmine Buschini (Leo), Brando Pacitto (Vale), Aurora Ruffino (Cris), Mirko Trovato (Davide), Pio Luigi Piscicelli (Toni) e Lorenzo Guidi (Rocco) hanno fatto un vero e proprio tour de force tra radio e Tv per promuovere la prima puntata.

Nel pomeriggio sono stati ospiti a Radio Italia, RTL 102.5, La vita in Diretta e in serata hanno fatto il loro ingresso sul palco dell’Ariston durante la 66° edizione del Festival di Sanremo.

Braccialetti Rossi a Radio Italia

Il regista Giacomo Campiotti spiega che un successo del genere non se lo aspettavano: “La storia è molto bella – prosegue - ci sono nuovi personaggi che vedrete dentro un ospedale dove non c’è solo il dolore, ma la storia continua con le sue gioie, con gli amori, con i litigi, con l’amicizia e con la solidarietà”.

Il cantautore Niccolò Agliardi racconta che per  il secondo anno ha l’onore e il privilegio di far parte di questo strano e spericolato gruppo come consulente musicale e autore delle canzioni originali che hanno accompaganto e accompagneranno anche nella nuova stagione questa stranissima e commovente storia: “Ho provato a chiamare degli amici – racconta Niccolò – Francesco De Gregori, Roberto Vecchioni, Paola Turci, insieme a Emma, Emis Killa, Francesco Facchinetti già presenti lo scorso anno e poi un giovane autore Edwin Roberts che sulla fiducia l’anno scorso e sull’affezione quest’anno hanno deciso di aderire alla storia di Braccialetti Rossi”.

Foto:

radio-italia_3_small radio-italia_2_small radio-italia_1_small

Video (dal min 1:42 in poi) :

radio-italia_video

Braccialetti Rossi a RTL 102.5

“Grandissimo successo e grande qualità in questo successo. – racconta ai microfoni di RTL Giacomo CampiottiAbbiamo sentito tanto amore e tanta profondità. Le lettere e i messaggi sui social sono stati tantissimi, molto profondi e molto toccanti. Tutto questo ci fa una grande paura perchè vorremmo essere in grado di restituire quest’onda di amore che abbiamo ricevuto. In questa nuova serie noi ce l’abbiamo messa tutta”.

Foto:

rtl-backstage_2_small rtl-backstage_1_small rtl-1_small

Video:

rtl-1_video

Braccialetti Rossi a La vita in diretta

Il piccolo Lorenzo Guidi dichiara che quest’anno il lavoro è stato più impegnativo: “Lo scorso anno dormivo tutto il tempo, invece quest’anno sono sveglio!”. Il regista non nega le sue difficoltà a gestire i ragazzi: “Ma non sono delle star. Sono dei ragazzi veri e autentici. E’ un grande gioco e come tutti i giochi è un gioco molto serio”.

Video:

Speciale Rai Gulp

Tra i tanti appuntamenti della giornata, nel pomeriggio è andato in onda anche uno speciale su RaiGulp dedicato ai ragazzi di Braccialetti Rossi. Lorenzo Guidi (Rocco), Carmine Buschini (Leo), Brando Pacitto (Vale) e la new entry Denise Tantucci (Nina) raccontano la loro storia, i loro inizi come attori e i loro personaggi nella seconda stagione di Braccialetti Rossi

Foto:

gulp-denise-fumetto_small gulp-carmine-fumetto_small gulp-brando-fumetto_small

Video:
*** ATTENZIONE SPOLIER *** Se non volete scoprire troppo della storia, mettetevi da parte questo video e vedeterlo alla fine della seconda stagione.

gulp-video copia

Braccialetti Rossi a Sanremo

Ospiti della 66° edizione del Festival di Sanremo, i ragazzi sono entrati sul palco per un breve intervento chiamando accanto a loro anche il ragista Giacomo Campiotti. Ha preso subito la parola il piccolo Lorenzo Guidi che con una verve inaspettata per un ragazzino di soli 12 anni ha spiegato il successo della fiction: “In Braccialetti Rossi ci sono molte domande. Si sveglierà Rocco? Chi seglierà Cris tra Leo e Vale? Ce la farà Davide? E questo cattura l’attenzione degli spettatori che vogliono sapere come va a finire”

Video:

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
http://0.gravatar.com/avatar/ad516503a11cd5ca435acc9bb6523536?s=60

Autore: Lea

Condividi questo articolo su

Inserisci commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>