Il mio incontro con i Braccialetti al Giffoni

Tutto è cominciato sei mesi fa quando mandarono in onda la prima puntata di Braccialetti Rossi. Ero un po’ scettica. Pensavo fosse la solita fiction italiana, ma poi decisi di guardare la prima puntata, poi la seconda, la terza e così via fino alla fine.

Mi appassionai subito, perché veniva trasmesso qualcosa di concreto, qualcosa di vero, realtà che alcune persone, purtroppo, toccano con mano. Ma ciò che mi colpì fu soprattutto la bravura dei ragazzi, il modo in cui interpretavano i loro ruoli. Un modo semplice e pulito di trasmettere valori che a volte dimentichiamo. Grazie a loro ho capito che non bisogna arrendersi mai, che bisogna restare uniti nonostante le difficoltà.

Ho sempre desiderato incontrarli da vicino un giorno. Quando ho saputo che sarebbero stati ospiti al Giffoni Film Festival, be’… non potevo crederci, si stava realizzando un mio piccolo sogno… io che pensavo non li avrei incontrati mai.

Bene, siamo al 24 di luglio. Sono agitata, tesa tanta è l’emozione. Così mi sveglio presto e salgo sul treno che porta a Salerno. Ormai si tratta di poche ore e finalmente avrei visto a pochi metri i ragazzi, quei ragazzi che mi hanno trasmesso tanto. Verso le 12:00 arrivo fuori dalla sala. Ci sono tantissime fan che gridano come pazze e lì che l’ansia si fa sentire davvero, quasi piango dalla gioia. Dopo 10 minuti d’attesa entro in sala, mi siedo e mentre aspettiamo l’ingresso dei Braccialetti, vengono trasmesse le canzoni della serie.

Da lì a poco sarebbero entrati, così mi armo di macchina fotografica e aspetto. Ormai mancano soltanto loro. È tutto pronto. Lì vedo entrare. Prima di tutto vedo Carlo Degli Esposti. Capisco che stavano arrivando. Mi tremano le mani. Subito dopo vedo Mirko, e poi Pio, Lorenzo, Aurora, Brando e finalmente Carmine. Non ci potevo credere. Mi sono praticamente passati davanti. Sono bellissimi e Io sono emozionatissima e quasi piango dalla gioia. Sembra assurdo, ma è quello che provo.

Questo è il mio video del loro ingresso in sala:

 

Si inizia. Si siedono tutti, compreso il regista, aspettano le domande dal pubblico. Io sono troppo emozionata e un po’ imbarazzata e mi limito a scattare foto e registrare video. Non ce la faccio. Ho il batticuore. Non posso ancora credere che sono lì, a pochi metri da me. Sono tutti fantastici. Dopo un’ora è già tutto finito. Sono dispiaciuta, ma torno a casa con il cuore colmo di gioia. Un giorno che non dimenticherò mai e spero di incontrarli ancora.

 

[Immagine di copertina: Twitter @giffonifilmfest]

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Autore: Jessica

Condividi questo articolo su

Inserisci commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>